Seleziona una pagina

Un salario gratificante ed equo, per vivere e non sopravvivere

Lavoro

Vivere con dignità: un obiettivo della politica

Qualche anno fa si parlava della difficoltà per molti lavoratori di arrivare a fine mese, ma oggi per tanti, troppi, l’obiettivo è arrivare alla terza settimana. La soglia di povertà in Italia cresce con ritmi incalzanti e il dato allarmante è che tante persone pur lavorando onestamente fanno sempre più fatica a vivere con dignità e con i frutti dei propri sacrifici. Sono tanti gli interventi da fare, e sicuramente non unilaterali, ma integrando politiche sociali, normative sul lavoro, detassazione e aiuti alle famiglie, per consentire ad ogni cittadino di vivere e non sopravvivere.

Le recenti ricerche svolte sui salari hanno rivelato che la retribuzione annua lorda percepita dai lavoratori è nettamente diminuita negli ultimi 3 anni. Le riforme sul lavoro e la contrazione delle giornate lavorative hanno inciso sulle buste paga di quasi tre milioni di italiani, più della metà sono dipendenti a tempo indeterminato, mentre circa un terzo stagionali o dipendenti a tempo determinato.

NOI CON L’ITALIA vuole  dare respiro ai lavoratori lavorando su salari sostenibili .

Non ci stancheremo mai di portare avanti la nostra missione, di mettere le persone al centro di tutto e di far sì che sia proprio il lavoro lo strumento per dare dignità e libertà ai cittadini. Ma un lavoro che non permette di vivere bene, è una forma di ingiustizia sociale, che schiaccia e demotiva l’individuo e rallenta l’intera economia del Paese.

Pensiamo che sia necessario coinvolgere anche le imprese nella riforma del lavoro, senza le quali il lavoro stesso non esiste. È fondamentale, prima di tutto, abbassare il cuneo fiscale per agevolare le aziende ad assumere, proporre iniziative come l’aumento dei salari di produttività, promuovere la partecipazione dei dipendenti agli utili e creare nuovi e più efficienti modelli di organizzazione del lavoro.